May 15

Il cielo oltre la luce : inaugurazione percorso per non vedenti all’Osservatorio di Arcetri

INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri e
Associazione Astronomica Amici di Arcetri
in collaborazione con Associazione Cascinese Astrofili
e EGO-Virgo
 
sabato 25 maggio 2019
presso l’INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri

IL CIELO OLTRE LA LUCE
Inaugurazione percorso per non vedenti

 
 
ore 18.30-20.00 Aula Amici
      
Presentazione del progetto
Intervengono:
        Sofia Randich, direttore INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri
        Domenico Antonacci, presidente Associazione Cascinese Astrofili
        Niccolò Bucciantini, responsabile didattica e divulgazione INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri
      
        apposizione della targa in memoria di Francesco Palla
   
ore 20.00-21.00 – Rinfresco
   
ore 21.00 23.00 – Visite del percorso e osservazioni al telescopio Amici con gli astronomi di Arcetri
 
Ingresso, dalle ore 18.30, Largo Enrico Fermi, 5 FIRENZE
 
Apr 24

Sabato 11 maggio 2019 torna la Bambineide

Associazione Astronomica Amici di Arcetri e
INAF- Osservatorio Astrofisico di Arcetri
presentano

Giochiamo con la scienza!
Le immagini dell’Universo
Bambineide 2019

Sabato 11 maggio 2019 ore 14:30-23.00

pomeriggio (14:30 – 20:30)
Giochi e laboratori scientifici

serata (21:30 – 23:00)
Osservazione delle costellazioni e dei pianeti al telescopio

età consigliata: 6|11 anni

Ingresso, gratuito, all’Osservatorio Astrofisico di Arcetri, da via del Pian dei Giullari, 16 – Firenze.
Prenotazione obbligatoria al numero 055 2752 244 – a partire dal 29 aprile dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Turni di ingresso: 14:30, 16:30, 18:30, 21:30. L’evento si terrà anche in caso di maltempo.
 
Mar 29

8-14 aprile 2019 XX Settimana nazionale dell’Astronomia

Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
Società Astronomica Italiana
Istituto Nazionale di Astrofisica
 

XX Settimana nazionale
dell’Astronomia
8-14 aprile 2019

 

AAAA-Associazione Astronomica Amici di Arcetri
e INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri
presentano
 
sabato 13 aprile
Osservatorio Astrofisico di Arcetri
ingressi ore 15|16.30|18
GioCOnferenza – gioco dell’oca spaziale
attività per bambini
di Alessandra Zanazzi,
astronoma INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri
 
ore 21:00
Apollo 50 – ritorno alla Luna
Conferenza
di Giovanni Poggiali,
astronomo INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri
a seguire osservazione del cielo

domenica 14 aprile
Osservatorio Astrofisico di Arcetri 
ore 21:00
Osservatorio aperto
Osservazione del cielo guidata dagli astronomi di Arcetri

 
 
Ingresso gratuito da via Pian dei Giullari,16 FI.
Prenotazione obbligatoria. Per prenotare telefonare al numero 055 2752280 (dal lunedi al venerdì ore 10-12) o scrivere a richiesta_visita@arcetri.astro.it
Gli incontri si terranno anche in caso di maltempo.
 
Mar 22

Hearth Hour 2019

Associazione Astronomica Amici di Arcetri e
INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri
partecipano a 
 

HEART HOUR
l’ORA DELLA TERRA
manifestazione mondiale del WWF

sabato 30 marzo 2019
a partire dalle h 19.45
presso l’INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri

 

Osservazione della volta celeste guidata dagli astronomi dell’INAF- Osservatorio Astrofisico di Arcetri in collaborazione con l’Associazione Astronomica Amici di Arcetri. Saggio temporaneo del clima del futuro dentro la Bolla, una struttura pneumatica che simula le variazioni della temperatura dovute al riscaldamento globale, previste per il 2030. Allestimento a cura di Legambiente e del Collettivo Pomaio.

 
Partecipazione gratuita solo su prenotazione. ATTENZIONE: POSTI ESAURITI!
Per prenotare inviare la richiesta, comunicando il nominativo dei partecipanti e un recapito telefonico, entro il 28 marzo, all’indirizzo sportelloecoequo@comune.fi.it
 
ENTRATA
Via del Pian dei Giullari, 16- Firenze,
per arrivare: bus n.12 e 13 con partenza da piazza Santa Maria Novella
Jan 14

ASTRI perseguitati astronomi e musicisti sotto le leggi razziali

Associazione Astronomica Amici di Arcetri e
INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

in occasione del Giorno della Memoria 2019 presentano

domenica 27 gennaio 2019 – ore 17:00
Biblioteca dell’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

ASTRI perseguitati
astronomi e musicisti sotto le leggi razziali

 

Guido Horn d’Arturo e il telescopio a tasselli,
progenitore dei moderni grandi telescopi

conferenza di Fabrizio Bònoli

già professore associato, è attualmente professore a contratto di Storia della cosmologia presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.
 
Alla fine degli anni Venti del secolo scorso, si stava avviando negli Stati Uniti il progetto del grande telescopio da 5 m sul Monte Palomar, un’impresa inavvicinabile per l’Italia dell’epoca. Guido Horn d’Arturo – direttore dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Bologna dal 1921 al 1954, con una drammatica interruzione per le leggi razziali, ebbe, nel 1932, l’idea geniale di costruire il telescopio con tanti piccoli tasselli, invece di uno specchio unico, e di metterli insieme come in un mosaico.
Dopo un prototipo da 1 m di diametro, Horn d’Arturo realizzò nel 1952, all’interno della Specola bolognese, un telescopio con un obiettivo da 1,8 m di diametro, composto da 61 specchi esagonali le cui immagini erano concentrate nello stesso piano focale, grazie a tre viti poste sotto ad ogni tassello, anticipatrici della moderna “ottica attiva”. In cinque anni Horn d’Arturo espose più di 17.000 lastre fotografiche, scoprendo anche nuove stelle variabili.
Nel 1979, il Multiple Mirror Telescope in Arizona fu il primo di una lunga serie di telescopi sviluppati con la tecnica ideata da Horn d’Arturo, fino allo European Extremely Large Telescope, oggi in costruzione in Cile, con quasi 800 specchi esagonali per un diametro complessivo di circa 40 m e al telescopio spaziale James Webb, con 18 specchi per un diametro di 6,5 m, il cui lancio è previsto nei prossimi anni.
Il telescopio a tasselli di Guido Horn d’Arturo è senza dubbio il progenitore dei nuovi grandi telescopi multi-mirror, anche se il suo merito non è mai stato riconosciuto, fino a quando, nel novembre scorso, la comunità astronomica ha deciso di intitolargli il moderno telescopio ASTRI, sulle pendici dell’Etna, dedicato all’osservazione di radiazioni ad altissima energia dallo spazio.
 

A seguire musiche di Bloch, Castelnuovo Tedesco, Massarani, Rieti, Sinigaglia
  eseguite al pianoforte da Marco Padovani

 
Marco Padovani – Diplomatosi in pianoforte all’Istituto Superiore di Studi Musicali “L. Boccherini” di Lucca, si è contemporaneamente laureato in Fisica e dottorato in Astronomia presso l’Università degli Studi di Firenze. Attualmente è ricercatore a contratto all’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri.
 
Ingresso gratuito su prenotazione
Per prenotare scrivere a richiesta_visita@arcetri.astro.it o telefonare al numero 055-2752280 (lu-ve dalle 10 alle 12)
 
Ingresso: Via del Pian dei Giullari, 16 Firenze
 
Oct 29

Children on the Universe – Grand et Petit il 4 novembre 2018 alla Compagnia di Firenze

 59 edizione del Festival dei Popoli
in collaborazione con
INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri e
Associazione Astronomica Amici di Arcetri
 
presenta
Domenica 4 novembre, ore 11:00
Cinema Teatro La Compagnia, FIRENZE ore 11:00

Children of the Universe – Grand et Petit
di Camille Budin
Svizzera, 2017, 52ʹ | Età 10+

ingresso gratuito

Una scuola elementare delle montagne svizzere alla scoperta dei misteri dell’universo guidata dall’ astrofisica Stéphanie Juneau. Il Big Bang, la nascita delle stelle, le supernove, i buchi neri, il pianeta Terra. Nel corso di una settimana di laboratori introduttivi all’astronomia, i bambini scoprono che tutte le cose, dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande, sono collegate fra loro.
Al termine della proiezione Guido Risaliti, professore di Astrofisica del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze, risponderà alle domande dei bambini.
Maggiori informazioni : www.festivaldeipopoli.org
 
 
Oct 29

11-18 novembre 2018 Light in Astronomy : le ultime frontiere dell’esplorazione

Associazione Astronomica Amici di Arcetri ONLUS e
INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

presentano

LIGHT IN ASTRONOMY 2018 
le ultime frontiere dell’esplorazione

11/18 novembre 2018
conferenze, visite guidate e osservazioni del cielo,
planetario Starlab per bambini
all’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

 
PROGRAMMA
 
VISITE PER LE SCUOLE
da lunedì 12 a venerdì 16 novembre 2018 dalle 10 alle 12
 
CONFERENZE SERALI seguite da osservazioni del cielo al telescopio
 
domenica 11 novembre ore 21,00
Il Sole come non l’avete mai visto: la nostra stella in technicolor
Conferenza di Gianna Cauzzi, INAF Arcetri
 
Il Sole è la stella più vicina, e tutti sappiamo che si tratta di una palla di gas molto caldo, che emette luce soprattutto di colore giallo. Vero? Assolutamente sì. Però il Sole emette luce anche in molti altri colori, compresi quelli che i nostri occhi non vedono, e a volte ci regala aspetti davvero sorprendenti. Durante la conferenza si presenteranno le più recenti osservazioni multi-banda (“multi-colore”) del Sole, e si discuterà come queste si traducano in informazioni sulla struttura fisica ed evoluzione della nostra stella.
Gianna Cauzzi è una ricercatrice astronoma dell’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri, che attualmente collabora col National Solar Observatory in USA. Il suo interesse di ricerca è rivolto verso la fisica del Sole, in particolare per quel che riguarda la presenza e gli effetti del campo magnetico.
 
lunedì 12 novembre ore 21,00
 
ATTENZIONE SERATA ANNULLATA

Usa la forza, Loop!
Ovvero: come e perché un telescopio gigante ha bisogno di uno specchio ultrasottile, di una piramide di vetro e di spade laser per vederci chiaro
Conferenza di e con Runa Briguglio e Lorenzo Busoni, INAF Arcetri

 
La luce che dall’universo arriva sulla terra ha viaggiato beatamente indisturbata per migliaia, milioni o miliardi di anni. Alla fine del suo viaggio, negli ultimi 40 milionesimi di secondo prima di arrivare all’occhio dell’astronomo, una buccia sferica di nome atmosfera (che incidentalmente permette all’astronomo di cui sopra di sopravvivere) la sgualcisce irrimediabilmente, con effetti nefasti sulla qualità delle immagini. E sull’equilibrio psichico dell’astronomo di turno. Si toglie l’atmosfera e si trattiene il fiato? Si mette il telescopio nello spazio dove non c’è aria? Altro? Se la risposta è “altro”, venite al teatro del cielo.
 
Runa Briguglio, si è laureato in Fisica a Roma e ha conseguito il dottorato in astronomia con una tesi su osservazioni astronomiche dalla stazione Dome C in Antartide. Dal 2008 lavora ad Arcetri nel gruppo di Ottiche Adattive. Si occupa di specchi deformabili per telescopi: ha messo le mani (con gli appositi guanti…) sugli specchi secondari del telescopio LBT in Arizona, del VLT in Cile e sta aspettando di metterle sullo specchio adattivo M4 per lo European Extremely Large Telescope.
 
Lorenzo Busoni, si è laureato in Fisica a Firenze. Intrigato dalle relazioni fra biologia e fisica si è trasferito a Parigi dove si è occupato di microscopia presso l’Institut Curie. Nel 2005, al grido di ‘gli opposti si attraggono’, passa dal piccolissimo al lontanissimo e viene accolto all’Osservatorio di Arcetri. Da allora si è occupato della realizzazione di sensori di fronte d’onda per sistemi di Ottica Adattiva. Nel giorno di uscita di ‘Star Wars – Il risveglio della forza’ ha sparato una fascio laser verde di 12 km nel cielo dell’Arizona, alla faccia di tutti quelli che sono andati al cinema con la spadina di plastica.
 
 martedì 13 novembre ore 21,00
Asteroidi. Alla ricerca dell’origine della vita nel Sistema Solare
conferenza di Giovanni Poggiali, INAF Arcetri, Università di Firenze
 
La frontiera dell’esplorazione del Sistema Solare sono le missioni per riportare a terra dei campioni da analizzare. Quest’anno ben due missioni del genere, Hayabusa 2 dell’agenzia spaziale giapponese ed OSIRIS-REx della NASA, sono in arrivo su due asteroidi primitivi che orbitano vicino alla Terra. Oggi riteniamo che gli asteroidi siano i semi che hanno formato i pianeti rocciosi e che tramite questi corpi le biomolecole, i mattoni costitutivi della vita, e l’acqua siano giunte in un remoto passato sul nostro pianeta. Viaggeremo insieme alla scoperta di questi “piccoli” oggetti e daremo uno sguardo alle ultime novità dalle due sonde spaziali.
 
Giovanni Poggiali è dottorando all’Università di Firenze e lavora all’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri nell’ambito dell’Astrobiologia e Planetologia simulando in laboratorio i campioni e le condizioni delle superfici di asteroidi per interpretare i dati in arrivo dalla sonda OSIRIS-REx della NASA.
 
giovedì 15 novembre ore 21,00
L’espansione dell’Universo
Conferenza di Sperello di Serego Alighieri astronomo, INAF Arcetri
 
Se si considera come frontiera l’Universo nel suo insieme, quello che balza all’occhio degli astronomi è che l’Universo si espande, come hanno scoperto Edwin Hubble e Georges Lemaitre quasi 100 anni fa. Molto più recentemente si è scoperto che questa espansione accelera, contrariamente alle aspettative. Perleremo delle dispute scientifiche che hanno portato alla attuale comprensione dell’evoluzione dell’Universo e di come questa trovi una mirabile interpretazione nell’ambito della teoria della gravità di Einstein.
 
Sperello di Serego Alighieri è astrofisico all’Osservatorio di Arcetri a Firenze, dove si occupa di galassie e cosmologia. Ha lavorato per l’Agenzia Spaziale Europea, costruendo il prototipo dello strumento per il telescopio spaziale Hubble, che ha garantito la partecipazione europea al progetto. E’ stato il primodirettore del Centro Galileo Galilei per il controllo del Telescopio Nazionale Galileo all’isola di La Palma. E’ appassionato viaggiatore e si è occupato diAstronomia nella Divina Commedia.
 
PLANETARIO STARLAB
sabato 17 novembre 2018 dalle 15 alle 19 (turni di ingresso: ore 15,16,17,18)
L’Astronomia nel… pallone!
il cielo nel planetario gonfiabile Starlab
di e con Alessandra Zanazzi, INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri
età suggerita: bambini 5/10 anni
 
Alessandra Zanazzi, laureata in astrofisica, dal 1996 si occupa di didattica e comunicazione della scienza. Fino al 2010 ha lavorato presso la Città della Scienza di Napoli dove era responsabile del Planetario e delle attività di astronomia; poi si è trasferita a Firenze dove collabora anche con l’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri.
 
OSSERVAZIONI DEL CIELO
sabato 17 e domenica 18 novembre con turni di entrata alle 20.30
 
INGRESSO, gratuito su prenotazione, da Via del Pian dei Giullari, 16 Firenze
 
PRENOTAZIONI
scrivere a richiesta_visita@arcetri.astro.it
o telefonare al numero 055 2752280 lunedì-venerdì dalle 10 alle 12
 
Gli incontri si terranno anche in caso di maltempo
May 7

Sabato 19 maggio 2018 torna la Bambineide

Associazione Astronomica Amici di Arcetri &
INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

Sabato 19 maggio 2018
Osservatorio Astrofisico di Arcetri

BAMBINEIDE 2018
Ragazzi tra gli spettri
Giochiamo con la scienza!

 

Pomeriggio: dalle 14 alle 20 (ingressi alle 14:00, 16:00 e 18:00)
Gioconferenza, laboratorio scientifico con gli astronomi e osservazione di spettri

Sera: alle 21:00 e alle 21:30
Gioconferenza e osservazioni del cielo con i telescopi

Età consigliata: 6-11 anni

Ingresso gratuito dal cancellino di via del Pian dei Giullari 16 – Firenze
Prenotazione obbligatoria al numero 055 27 52 244
dal 10 maggio fino ad esaurimento posti, dalle ore 9.30 alle ore 12.30
L’evento si terrà anche in caso di maltempo

Bambineide-2018

Apr 9

Settimana nazionale dell’Astronomia

Ministero dell’Istruzione dell’Università e Ricerca
Società Astronomica Italiana
Istituto Nazionale di Astrofisica

16-21 aprile 2018
XIX Settimana Nazionale dell’Astronomia

INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri e
Associazione Astronomica Amici di Arcetri

presentano

 

martedì 17 aprile 2018 ore 21.00
INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri
Cacciatori di spettri. Gli astronomi e la dispersione della luce
Conferenza di Emanuele Nardini, astronomo INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri
Seguono osservazioni del cielo al telescopio

mercoledì 18 Aprile 2018 ore 10.30
Ludobiblio Ospedale Pediatrico Meyer
Il silenzio dell’universo nel planetario gonfiabile
Percorso di astronomia riservato ai piccoli pazienti e ai loro familiari

sabato 21 Aprile 2018 dalle 14.00 alle 18.30
INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri
Ad ogni luce il suo arcobaleno
laboratorio di costruzione ed uso di uno spettroscopio
per bambini da 6 a 11 anni
Sono previsti quattro turni di attività
Ingressi alle ore 14.00, 15.00, 16.00 e 17.00
——————–
Ingresso gratuito su prenotazione:
per prenotare telefonare allo 055 27 52 280 dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì

Ingresso Osservatorio Astrofisico di Arcetri:
da Via del Pian dei Giullari, 16

locandina-settimana-astronomia-2018

Mar 19

L’Associazione Astronomica Amici di Arcetri partecipa a Earth Hour 2018

Earth Hour è la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. È la dimostrazione che insieme si può fare una grande differenza.

L’Ora della Terra 2018

Sabato 24 marzo 2018
Firenze
Piazzale Michelangelo, Firenze
dalle 20.30

Osservazione della volta celeste in collaborazione con

l’ Associazione Astronomica Amici di Arcetri
e INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri

 

QUI il programma completo della manifestazione a Firenze

Qui le mappe del cielo